Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Happy Hour Green

L'aperitivo all'italiana rappresenta un fenomeno al quale assistiamo ormai da quasi un decennio. L'happy hour è un piacevole appuntamento quotidiano, in cui si ha la possibilità di bere un drink e di gustare affettati, formaggi, sottaceti, pasta, tartine, pizzette e tramezzini.
A volte l'aperitivo arriva a sostituire la cena, entrando in una fascia ibrida di consumo che viene definita aperi-cena, ricercata e creativa, che soddisfa una clientela esigente in fatto di gusto e innovazione, ma attenta al prezzo.
Se l'aperitivo è ormai il momento più in voga nelle nostre città per rilassarsi dopo il lavoro, distendere i nervi e socializzare, il nuovo lifestyle rivolto al "bio" e alla sostenibilità porta ad una maggiore attenzione nei confronti della qualità e degli aspetti nutrizionali degli alimenti.
Per questo nell' allestimento del bancone dell' happy hour non possono mancare:

  • frutta e verdura fresche, perchè conservano inalterate le vitamine e gli antiossidanti;
  • carni bianche grigliate, che sono più magre e hanno una maggiore proporzione di fosfolipidi rispetto alle carni rosse;
  • spiedini a base di verdura e formaggio magro;
  • frutta secca, particolarmente ricca di sali minerali e vitamine;
  • analcolici a base di frutta fresca, preparati miscelando ai succhi d'arancia, d'ananas o di mandarino, succo di carota con soda e ghiaccio. La bevanda "green" è infatti esclusiva, trendy e diversa.

Nuove tendenze: l'aperitivo si tinge di verde

  • Gestione dell'aperitivo: alcuni consigli

    L’aperitivo è un momento fondamentale per i consumi alimentari fuori casa: è sempre più apprezzato dai consumatori, dal 2006 al 2010 le preferenze sono passate dal 48 al 60% e le prospettive sono in crescita. Nel 2011 le visite nei locali per il momento dell’aperitivo sono state oltre 650 milioni con una spesa media di quasi 5€. Il 40% dei consumatori considera l’aperitivo come una sostituzione “light” della cena, dove fondamentale diventa l’atmosfera, l’ambiente e ovviamente la qualità del cibo

  • L'aperitivo ecosostenibile

    Avete mai pensato a quante tonnellate di plastica vengono gettate nella spazzatura all’ora dell’aperitivo? Piatti, piattini, forchette e bicchieri non riciclabili finiscono inevitabilmente nei sacchi neri dell’immondizia.
    Anche all’ora dell’aperitivo è importante salvaguardare l’ambiente: nel caso non si disponga di un coperto e tovagliato lavabile e riutilizzabile è consigliabile scegliere piatti, posate, bicchieri e cannucce 100% riciclabili o compostabili.

  • La filiera corta: prodotti a km zero

    Oggi, per un maggior rispetto dell’ambiente e un maggior attenzione da parte del consumatore, è di fondamentale importanza prendere in considerazione tutti i passaggi della filiera agroalimentare, consumo incluso, e comunicare al cliente: le scelte di prodotti locali, tipici, tradizionali, a km zero, biologici e biodinamici, cercando così di innestare una maggiore sostenibilità ecologica.
    Proposte gastronomiche ispirate a diete di stampo alternativo, come quella vegetariana, possono ulteriormente rappresentare e comunicare una maggior considerazione alle problematiche ambientali ed ecologiche.


happy-hour-green-01

Ecco alcuni esempi disponibili sul mercato:

  • posate in Mater-Bi®, completamente biodegradabili; 
  • posate in FSC®, in legno proveniente da foreste gestite in maniera ecologicamente sostenibile;
  • piatti e bicchieri in bioplastica, derivati dall’amido di mais totalmente compostabile o in polpa di cellulosa, ottenuti dagli scarti di lavorazione della canna da zucchero. Sono inoltre disponibili in un’infinita quantità di forme e colori.

Per abbattere i costi ed evitare inutili sprechi è fondamentale prestare maggior attenzione sia al food che al beverage:

  • Food: sono molti i clienti che scelgono di fare l’aperitivo in un bar invece che in un altro dopo aver valutato il buffet. Allestire una buona proposta gastronomica vuol dire dare un valore in più che sarà decisivo nella scelta del locale
  • Beverage: durante l' aperitivo le bevande più consumate sono vino, seguito da birra e bevande analcoliche.Uno dei modi più efficaci per abbattere i costi delle bevande, è offrire dei menu drink abbastanza ristretti (i cocktail più bevuti sono poco più di una decina) e diversificarli con l'uso di un ingrediente diverso ogni volta, creando varianti dello stesso cocktail. Stesso concetto vale anche per il vino: non proporre una carta troppo vasta permette di gestire un numero limitato di bottiglie aperte. Attenzione ovviamente alla qualità ed al rapporto con il prezzo.
happy-hour-green-02

Carta cocktail

Ogni mese METRO ti suggerisce come arricchire la tua carta cocktail. Lasciati consigliare da METRO!

Scopri la carta cocktail

I servizi per il tuo bar

servizi-e-assistenza-pro-card

Pro Card

I vantaggi per i possessori Pro Card sono molteplici: servizi personalizzati su misura per la tua attività e molto altro. Inoltre ti aspettano tanti premi: più acquisti più vinci.


Richiedi la tessera
servizi-per-i-professionisti-300x113

Haccp

L'HACCP implica da parte delle aziende la creazione di un sistema di autocontrollo per garantire la sicurezza alimentare e prevenire problemi di salute.


Visita la sezione qualità
servizi-e-assistenza-metro-da-te

METRO da te

Resta comodo, prenota la merce che desideri telefonicamente, o nella maniera che preferisci, quindi aspetta che METRO te la consegni direttamente nel tuo negozio. Esiste qualcosa di più comodo?

Scopri il servizio

Altri consigli per il tuo bar

Prodotti che ti potrebbero interessare