Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Donne & Lavoro in Proprio

donne-business

Uno dei pilastri del tessuto economico italiano è costituito dai Professionisti Indipendenti – persone uniche che non gestiscono semplicemente la propria attività, la vivono ogni giorno con grande impegno e dedizione. In occasione dell’8 marzo, abbiamo voluto mettere sotto la lente di ingrandimento le donne e il lavoro dalla prospettiva specifica delle attività in proprio. L’obiettivo è comprendere meglio le motivazioni che le muovono in questo ambito e la loro esperienza.


Dalla ricerca – che si è svolta in 10 Paesi – emerge un grande interesse da parte delle donne italiane per l’imprenditoria: Circa una donna su due sogna di dar vita a un'attività in proprio.

Le motivazioni che spingono cui così tante donne in italia a desiderare di gestire un’attività in proprio sono tante, tra cui:

 

  • 42% - La prospettiva di mantenersi facendo il lavoro che si ama
  • 34% - La soddisfazione di gestire un’attività in proprio
  • 25% - L’essere il capo di se stesse


Solo il 4% delle donne è mosso dall'idea di una maggiore ricchezza

dati-0

C’è un divario importante tra desiderio e realtà

Solo il 7% delle donne che sognano di avviare un’attività in proprio crede in una sua effettiva realizzazione. Un chiaro segnale di quanto questa straordinaria fonte di dinamismo imprenditoriale non venga colta a pieno.

Quali sono i deterrenti che di fatto frenano le donne
dall'avviare un’attività in proprio?

In Italia, la crisi economica in cui versa il paese dal 2008 sembra essere il primo fattore, seguito dalla mancanza di supporti finanziari e dalla percezione di un numero eccessivo di tasse.

dati-1
quote

Quindi è più difficile per le donne avviare e condurre
un’attività in proprio rispetto agli uomini?

I Professionisti Indipendenti hanno opinioni differenti a riguardo. Il 67% crede che sia egualmente difficile per entrambi. Quasi tutti gli altri sostengono che sì, le donne affrontano più difficoltà degli uomini.


10
92