Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Ogni birra ha il suo bicchiere, quello in grado di esaltarne le caratteristiche ed il sapore. Il bicchiere svolge anche un ruolo importante nel contenere la schiuma della birra, indispensabile tappo naturale che protegge la bevanda dal contatto con l’aria e quindi dall’ossidazione.

Ogni bicchiere ha il suo nome e ogni mastro birraio sa qual è il bicchiere giusto per ogni birra. I bicchieri stretti ed alti sono utilizzati per le pils e le lager, birre a bassa fermentazione che hanno profumi delicati, per ridurne la dispersione dell’aroma, mentre le trappiste, le stout, le ale vanno servite in bicchieri svasati che consentono alla birra di rilasciare i suoi aromi decisi. Un'ultima raccomandazione: risciacquate ogni bicchiere prima di spillare la birra per evitare lo shock termico. Ed ora siete pronti per servirla!

Scopri i migliori bicchieri per birra

Vai al catalogo oppure Torna all'assortimento


I bicchieri per servire la birra

  • Calice a chiudere

    calice-180

    La forma rastremata "alza" la schiuma, impedendole al tempo stesso di traboccare; il vetro sottile e liscio favorisce la formazione di condensa.

  • Calice a tulipano svasato

    tulipano-180

    Corpo ampio e svasatura ideale per l’esame olfattivo, è il bicchiere adatto per birre aromatiche, caratterizzate da una grande quantità di schiuma.

  • Altglass

    altglass-180

    Cilindrico, per non esaltare né mortificare la schiuma; sottile, per dare già al tatto la sensazione della freschezza. Destinato pertanto alle ambrate altbier.

  • Baloon

    baloon-180

    Forma a chiudere, per esaltare la schiuma; superficie ampia, per favorire lo scambio termico. Per birre da meditazione, corpose.

  • Mass

    mass-180

    Spesso, per conservare la freschezza; lavorato per valorizzare il perlage, cilindrico, con effetto neutro sulla schiuma. È il bicchiere universale.

  • Pinta

    pinta-180

    La forma a cono rovesciato e lo slargo subito sotto l'orlo neutralizzano qualsiasi velleità di schiuma delle bitter ale e valorizzano invece la cream delle stout.

  • Flute

    flute-180

    Una forma essenziale per birre secche, di schiuma abbondante e da servire fredde: ecco l'identikit della pils.

  • Weizenbecker

    weizen-180

    Capacità "fissa" da mezzo litro. La svasatura alla sommità serve a controllare l'abbondantissima schiuma di birre di grano, le weizen o weissbier.


I bicchieri per servire la birra

  • A ognuno il suo

    Le birre a bassa fermentazione, come le lager e le pils, non hanno profumi decisi e devono essere servite in un bicchiere stretto e slanciato, per ridurre al minimo il contatto con l'aria e la dispersione dell'aroma. Le birre al alta fermentazione come le ale, le trappiste e le stout, sviluppano invece aromi più decisi delle altre e richiedono perciò bicchieri dai bordi leggermente svasati.

  • Lavaggio e temperatura

    Prima di ogni utilizzo, il bicchiere deve essere lavato con cura, evitando i detersivi sintetici, basterà infatti un risciacquo abbondante con acqua tiepida. E' inoltre opportuno abbassarne la temperatura con un leggero risciacquo in acqua fredda, e questo per evitare che un bicchiere lasciato asciugare per molto tempo, raggiunga temperature intorno ai 30°C, e successivamente la birra spillata o versata da bottiglia fredda, subisca lo shock termico al contatto con il bicchiere "caldo".

  • Il servizio

    La bottiglia va aperta con cura, in modo da non disturbare l’eventuale residuo naturale sul fondo. La birra va poi versata su un lato del bicchiere inclinato a 45°, facendola scorrere delicatamente. Nel caso si formi troppa schiuma fai una sosta prima di continuare a versare. Continuando a versare, una volta raggiunti i 3/4 della capienza, riportare il bicchiere in posizione verticale in modo da formare un cappello di schiuma. I residui di lieviti contenuti nella birra, a seconda del gusto del bevitore, possono rimanere all’interno della bottiglia o essere versati nel bicchiere.


Forse hai bisogno anche di...