Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Lanciata negli anni Sessanta come birra Premium del gruppo Peroni, la Nastro Azzurro prende il nome dal transatlantico Rex, famoso negli anni Trenta per la sua veloce traversata dell’Oceano Atlantico.


Le birre sportive

  • Ichnusa: anima sarda

    ichnusa

    Questa lager sarda porta il nome che i greci diedero all’isola della Sardegna, ma è diventata una delle preferite degli intenditori anche in continente, grazie al suo gusto schietto ed equilibrato.

  • Il baffo della Birra Moretti

    moretti

    La birra friulana del “Baffo” è prodotta dall’anno dell’unità d’Italia, il 1860. Accanto alle versioni classiche, chiare, doppio malto e rossa, è stata introdotta la prima birra italiana analcolica, la Birra Moretti Zero.

  • Heineken: un'azienda di famiglia

    heineken-176

    La Coppa d’Europa di Rugby è legata sin dalla sua istituzione all’industria olandese di birra Heineken, terzo produttore mondiale.

  • Carlsberg: tradizione e innovazione

    carlsberg

    Carlsberg è il 4° produttore mondiale di birra, con oltre 500 marchi di birra, tra cui l'italiana Poretti.


Birra Nastro Azzurro

  • Formati da 33 cl e da 66 cl

    Questa birra, il cui nome ricorda senza dubbio l’Italia, è ispirata a quelle americane, che solitamente erano consumate con limone e ghiaccio per trovare refrigerio dal caldo: il mix risulta perfetto anche per la pilsner nostrana dal carattere secco ma col cuore agli agrumi. Offrila alla clientela nei formati da 33 cl e da 66 cl sia in bottiglia che in lattina.

  • L’avventura… nel luppolo!

    La Nastro Azzurro, però, non solo rievoca il nome della nazionale italiana, ma è anche stata sponsor sportivo, seguendo la vela Azzurra nell’America’s Cup e il motociclismo con Valentino Rossi. Da vera diva segue anche il Cinema del Festival di Venezia dagli anni Novanta.

  • World Award

    Vincitrice di svariati e prestigiosi riconoscimenti, la Nastro Azzurro è la birra made in Italy più esportata all’estero, perciò per i suoi 50 anni ha deciso di rendersi promotrice del “gusto del viaggio”, per accompagnare con la sua rinomata freschezza tutti gli avventurieri, senza perdere la sua indole italiana: è infatti fautrice del concorso mensile “Pizza a Nastro” aperto agli artisti pizzaioli.


Forse hai bisogno anche di...


Servizi e assistenza