Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Da un paesaggio ricco di storia nasce il formaggio Branzi, un formaggio incredibile, che da mezzo secolo rende fiera la Valle Brembana e felici i suoi estimatori.


Altri formaggi tipici lombardi


  • Latteria Sociale

    Il formaggio Branzi prende il nome dall'omonimo paesino dell'Alta Valle Brembana, da cui deriva, con sommo vanto per l'area, la produzione tradizionale. Ancora oggi il latte intero di vacca viene lavorato nella Latteria Sociale di Branzi Casearia.

    Il Branzi viene prodotto con latte di vacca intero con una sola mungitura, oppure parzialmente scremato con due mungiture. Può dunque essere grasso o semigrasso, ma comunque a pasta semicotta. Dolce e delicato, se lasciato stagionare diventa piacevolmente piccante.

  • Formaggio protetto

    Da oltre cinquant'anni ormai, il latte è il protagonista della Valle e conserva tutta la tipicità dei pascoli della zona, regalandoci un formaggio dalla crosta liscia e sottile, la cui pasta morbida, color giallo paglierino, incanta, grazie anche a quell'occhiatura così fitta e regolare.

    Il Branzi è stato inserito nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (P.A.T.) e nel 2005, per supportare il Formaggio ed ottenere la DOP, è stato fondato da alcuni produttori montani delle valli bergamasche il "Consorzio Tutela Formaggio Branzi".

  • Questione di feeling

    Comunemente viene consumato a fine pasto, magari accompagnato da un bel rosso Franciacorta, ma è anche fantastico ingrediente per numerose prelibatezze gastronomiche, ad esempio si abbina facilmente alla polenta abbrustolita.

    E la polenta effettivamente ha regalato molta fortuna a questo delizioso formaggio. Infatti la polenta taragna, succulenta ricetta bergamasca, era fatta con tutti gli avanzi dei formaggi uniti alla farina gialla. La ricetta moderna, invece, prevede solo l'utilizzo del Branzi!



Forse hai bisogno anche di...

Servizi e assistenza