Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Il Maggengo è un formaggio che proviene dalle vette dell’Italia e che, già dal nome, rievoca la freschezza dell’erba appena tagliata nel mese di maggio.


Altri formaggi tipici lombardi


  • Cuore d’oro

    Con la parola maggengo si indica l'attività di pascolo o fienagione che viene svolta durante la primavera: è proprio questa erba fresca, così profumata, a nutrire le mucche e a regalare al latte quelle qualità che contraddistinguono il prodotto finale, cioè il formaggio.

    Fieramente lombardo, non fatevi ingannare dalle origini nordiche e dalla forma rigidamente quadrata: il Maggengo nasconde un cuore caldo di latte vaccino ed è pronto a stupire i palati con la sua poliedricità, che scaturisce senz'altro dalla qualità delle materie prime e della lavorazione.

  • Dolceamara creatura

    La pasta molle è ricoperta da una crosta sottile e dolcemente rosata dalle lavature in salamoia. Grazie alla stagionatura naturale e prolungata questo formaggio conserva un aroma ed un profumo molto particolari, che regalano allo stesso tempo delicatezza e intensità.

    Il primo incontro col palato è un po' ingannevole a dir la verità: l'impatto dolce, infatti, non è duraturo e viene subito smorzato dalle note lievemente amare che impregnano la bocca dal momento in cui la pasta inizia a sciogliersi. Il merito del sapore speziato è anche della crosta!

  • Patriottismo innato

    Il Maggengo è un formaggio patriottico, nel senso che si abbina perfettamente con i piatti tipici della tradizione lombarda. Si può sciogliere nella calda polenta, oppure sul tortello di zucca, spalleggiato senza alcun dubbio dai vini rossi, come il Pinot Nero, oppure il Lambrusco.

    Grazie al suo gusto aromatico, che sprigiona tutta la potenza dei pascoli del Nord Italia, il Maggengo si rende un compagno straordinario per qualunque piatto di verdure, sia cotte che crude. Un tocco di classe in più si può aggiungere con la mostarda di pere.



Forse hai bisogno anche di...

Servizi e assistenza