Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Enorme, rinfrescante, dolcissima, da gustare in compagnia, ipocalorica e dagli effetti diuretici: l’anguria è la vera regina dell’estate. L’anguria (Citrullus lanatus) appartiene alla famiglia delle cucurbitacee, come i meloni, le zucchine e i cetrioli. In Italia è conosciuta anche come “cocomero” o “melone d’acqua”. 

E’ una pianta rampicante che ama strisciare lungo il terreno e produce frutti di dimensioni notevoli, che in alcuni casi arrivano a superare i 20 Kg di peso. La polpa è di colore rosso vivo (gialla in alcune varietà) più o meno scuro e ricca di semi. Predilige terreni soffici e sabbiosi, nei quali può affondare le radici senza particolari sforzi. La scorza invece è spessa ed elastica, non commestibile, con una colorazione che varia dal verde smeraldo fino al verde scuro tendente al nero.


Angurie in assortimento da METRO



Tutto sulla regina dell'estate

  • Come scegliere una buona anguria

    I frutti devono essere ben sodi e non devono assolutamente deformarsi se si preme con un dito sulla scorza. Il picciolo deve essere presente e carnoso, meglio se comincia a distaccarsi dal corpo del frutto (segno di completa maturazione). La polpa all’interno deve essere compatta e non farinosa: per sincerarsene occorre battere la superficie con le nocche. Il suono ottenuto deve avere una buona vibrazione e non deve essere sordo.

  • Proprietà e benefici

    L’anguria ha un contenuto calorico bassissimo, essendo totalmente priva di grassi. E’ invece particolarmente ricca di vitamina B6 e magnesio, che forniscono un notevole apporto energetico. La sua caratteristica più peculiare però è il contenuto di citrullina, un aminoacido che ha effetto vasodilatatore. Di conseguenza è un naturale toccasana per il cuore.

  • Il frutto dei Faraoni

    Originaria dell’ Africa tropicale e coltivata in Egitto già nel 3000 a.C. l'anguria ha dato sostento per millenni alle popolazioni locali, assicurando un prezioso apporto nutritivo e soprattutto idrico. I frutti sono infatti dei pratici serbatoi di acqua potabile che consentono la vita nel deserto anche lontano dalle oasi. Le angurie erano talmente preziose che venivano inserite nel corredo funerario dei faraoni, affinché potessero servirsene nel lungo viaggio verso il mondo dei morti.


Servizi e assistenza