Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Pasta Cascina Verdesole. Le ricette

hero-ricette

La ricetta a prova di chef


Gli chef del ristorante stellato San Martino di Treviglio (BG) hanno scelto la nostra pasta Cascina Verdesole per preparare per te piatti unici e creativi.

Farfalle con coniglio alla cacciatora

Ingredienti 

  • 1 coniglio
  • 200 g salsa di pomodoro
  • 100 g champignon
  • 50 g farina
  • 50 g vino bianco

  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 100 ml brodo di carne
  • 15 g polvere prezzemolo


  • buccia di un limone
  • 100 g piselli finissimi
  • 500 g farfalle Cascina Verdesole

farfalle

Preparazione:

Disossare il coniglio e ottenere dei bocconcini, infarinarli leggermente. Tostarli in una padella antiaderente a fiamma vivace con un soffritto di carota, sedano e cipolla tagliati fini. Quando avranno una colorazione dorata aggiungere gli champignon tagliati a lamelle. Sfumare con il vino bianco, aggiungere la salsa di pomodoro ed infine il brodo e far cuocere per 25 minuti a fuoco lento con il tegame coperto. Aggiungere, a questo punto, i piselli e lasciar cuocere ancora per 10 minuti. Nel frattempo cuocere le farfalle e scolarle due minuti prima della cottura al dente. Unirle al sugo di coniglio e mantecare a fuoco vivace, aggiungendo polvere di prezzemolo e la buccia grattuggiata di un limone.


Lo chef consiglia...

Linguine CASCINA VERDESOLE

Il Sommelier consiglia...

Pecorino Terre di Chieti IGT TERRE DEGLI EREMI

farfalle-cascina
Conf. 1 kg
Cod. 211567
brunello-di-montalcino
Bott. 75cl
Cod. 103422

Penne

Penne, insalata di cortile e coniglio

Ingredienti 

  • 1/2 coniglio
  • 320 g di penne Cascina Verdesole
  • 100 grammi di scarola
  • 1 mazzetto di rucola
  • 100 g di cimone verdi
  • 3 ravanelli
  • 4 carote baby
  • 8 asparagi
  • 50 g di indivia belga
  • 50 g di burro


penne

Preparazione:

Pulire e disossare il coniglio e rendere la polpa a bocconcini. Seccare le ossa in forno per almeno 4 ore a 100 gradi. Mettere le ossa secche in un tegame e coprire a filo con acqua, portare a bollore e poi lasciare sobbollire per 1 ora. Colare e recuperare il brodo formato, farlo ridurre fino ad ottenere una buona consistenza, montare con il burro a freddo. Scottare i bocconcini di coniglio in una padella ben calda antiaderente, poi riservarli in una parte del brodo ristretto per insaporire. Cuocere la pasta e mantecarla nella parte rimanente del brodo. Aggiungere il parmigiano. Su un piatto di portata fare un letto con le insalate rompendole con le mani, disporre per bene i bocconcini di coniglio e la pasta, guarnire con le verdure precedentemente sbianchite, un giro di pepe e un filo di olio.



Lo chef consiglia...

Penne Rigate CASCINA VERDESOLE


 Il Sommelier consiglia...

Dolcetto d'Alba DOC ALTE ROCCHE BIANCHE

penne-rigate
Conf. 1 kg
Cod. 211566
dolcetto-alba
Bott. 75cl
Cod. 102277

Spaghetti

Spaghetto freddo al nero di seppia e pomodori confit

Ingredienti

  • 2 seppie molto grosse
  • 200 g di spaghetti
  • 4 pomodori
  • 1 cucchiaio da tè di nero di seppia
  • 2 g di alga wakame
  • Erbe fresche per guarnire
  • Bucce di arance confit
spaghetto

Preparazione

Per i pomodori confit: Scottare i pomodori in acqua bollente per 30 secondi e bloccare subito la cottura in acqua e ghiaccio, pelare eliminare i semi e asciugare su di un canovaccio. Condire con olio extra vergine di oliva, erbe fresche, sale e un giro di pepe nero. Cuocere in forno a 90 °C per 4 ore.
Per le seppie: Pulire le seppie e battere leggermente i corpi per togliere la fibra, cuocere su un cestello a vapore con un peso sopra per mantenerli piatto, lasciare raffreddare.
Per la pasta: Cuocere gli spaghetti e appena scolati mantecarli con il nero di seppia lasciare raffreddare.
Composizione finale e impiattamento: Tagliare in due la seppia per ottenere due fogli sottili, allineare gli spaghetti sopra ciascun foglio e arrotolare come una girella. Tagliare dei cerchi da circa due centimetri di spessore e disporli in fila su di un piatto da portata, guarnire con dei
petali di pomodoro confit, erbe fresche e bucce di arancio candite alternando con l’alga wakame e un filo di olio. Servire senza indugi. 

Lo chef consiglia...

Spaghetti CASCINA VERDESOLE

Il Sommelier consiglia...

Franciacorta DOCG Staten BORGO SUPREMO

spaghetti-cascina
Conf. 1 kg
Cod. 211568
franciacorta
Bott. 75 cl
Cod. 249246

Linguine

Linguine, cannolicchi, anemone e foglia d’ostrica

Ingredienti

  • 320 g di linguine
  • 20 cannolicchi di medie dimensioni
  • 5 anemoni di mare
  • 16 foglie di ostrica
  • 80 g di alga wakame
  • 2 cucchiai do olio extra vergine di oliva
  • Germogli a guarnizione

 

linguine

Preparazione

Far spurgare i cannolicchi in una salamoia per circa 15 minuti. Scaldare un tegame con un filo di olio e mettere i cannolicchi, coprirli e lasciarli cuocere fino a quando non si saranno aperti. Togliere e pulire i cannolicchi, recuperare il succo che si è formato nel tegame colandolo con una garza sottile. Pulire gli anemoni, tostare la polpa ottenuta su di una padella antiaderente ben calda quasi fumante. Con l’aiuto di un frullatore ad immersione, emulsionare la polpa dell’anemone con l’olio fino ad ottenere una crema liscia. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, per 8 minuti e poi scolarla per finire la cottura nell’acqua dei cannolicchi per insaporirla al meglio. Mantecare la pasta con la crema di anemone. Disporre l’alga al centro del piatto e impiattare a forma di nido in una fondina ben capiente, aggiungere i cannolicchi tagliati verticalmente, le foglie di ostrica e i germogli a guarnizione 


Lo chef consiglia...

Linguine CASCINA VERDESOLE

Il Sommelier consiglia...

Pecorino Terre di Chieti IGT TERRE DEGLI EREMI

linguini-cascina
Conf. 1 kg
Cod. 211567
pecorino-terre
Bott. 75cl
Cod. 103422

I formati

banner-pasta