Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Un sapore diverso in ogni regione, un passato che si distingue a seconda delle tradizioni, un gusto caratterizzato dalla lavorazione di mani diverse in tutta Italia. Chi è questa Dark Lady dalle mille facce se non la Coppa? Detta anche Capocollo, Lombetto e Lonza a seconda della provenienza, la Coppa è un salume grasso, da tentazione, irresistibilmente piacevole al palato.


Assortimento di Coppa

  • Capocollo di Martina Franca

    capocollo-180

    Il Capocollo di Martina Franca viene prodotto nelle colline della “murgia dei trulli”, in Puglia.

  • Coppa Piacentina DOP

    coppa-piacentina-180

    Il profumo delicato ed il suo sapore dolce rendono la Coppa Piacentina ideale come antipasto o spuntino.


  • Trasgressione sul palato

    Maneggiata con cura affinché il sale penetri a fondo nelle carni, la futura Coppa viene insaccata in un budello naturale e si addormenta per stagionare. Mentre dorme, la mano attenta del produttore aggiunge spezie ed erbe aromatiche per renderla ancora più intrigante al suo risveglio.

    Il bello di questo salume è la sua autosufficienza nel piatto. Certo non è un cibo magro, ma ogni tanto è possibile concedersi qualche trasgressione, come una fetta di pane casereccio accompagnata dalle nostre coppe italiane e un ottimo calice di vino rosso. Semplice ed efficace.

  • La “Rossa” universale

    Nonostante la sua "pesantezza", infatti, la coppa agli italiani piace: piace per il suo odore da acquolina in bocca e per il suo sapore incredibilmente intenso. E questa "Rossa" si trova davvero in tutte le regioni con alcune varianti: in Val D'Aosta è prodotta addirittura col ginepro.

    A Sud, invece, il Capocollo di Calabria DOP, si ottiene con la parte superiore del lombo di maiale salato a secco, massaggiato con l’aceto, pressato, e guarnito di chicchi di pepe nero in grani! Dopo tre mesi di sonno, è pronto per essere amato dal Caciocavallo, su una bruschetta di pane.

  • Le gemelle dell’Emilia Romagna

    La Coppa di Parma IGP, si produce con porzione muscolare del collo del maiale accuratamente rifilata ed è pronta dopo 2-3 mesi di stagionatura. Sapida per eccellenza, viene riposta su appositi carrelli a più ripiani per salare a secco. È il ripieno perfetto per degli involtini di melanzane.

    La Coppa Piacentina DOP arriva in tavola dopo sei mesi stagionatura, dolce e speziata, ha un origine legata alle cascine in pianura dove veniva considerata prodotto tipico delle feste e dei grandi omaggi. Oggi il must è più semplice: coppia piacentina, squacquerone e piadina!



Forse hai bisogno anche di...


Servizi e assistenza