Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

La Signora in Rosa degli italiani trova la sua patria più gradita a Bologna, dove conquista vittoriosa il marchio IGP: si tratta ovviamente della amatissima mortadella, il salume cotto che tutti vorrebbero avere sotto i denti e che da secoli desta grandissimo interesse sulle tavole e in cucina, grazie alle sue qualità imperiture!


  • Mix vincente di carni

    La Mortadella è un salume cotto in stufe e prodotto con carne triturata finemente, a cui poi si aggiungono cubetti di grasso ricavati dalla gola del maiale. Il profumo che incanta tutti deriva però dagli aromi e dalle spezie che vengono aggiunti all'impasto prima che sia insaccato e cotto.

    Il termine "mortadella" potrebbe derivare dal termine mortarium, intendendo la carne macinata nel mortaio e quindi la pratica miscelare le carni di suino tritate che, una volta unite, ci regalano questo prodotto incredibile, gustoso, che ci rende famosi in tutto il mondo!

  • La Rosa di Bologna

    Il suo gusto così particolare si adegua perfettamente all'aspetto tenero e vellutato della fetta rosa, che spesso vediamo chiusa tra due fette di pane come merenda prediletta dei bambini, ma anche come pranzo veloce di tanti adulti. Anche a cubetti, però, la mortadella fa faville...

    Di Mortadelle in Italia ce ne sono davvero tante e di tanti tipi (scopri la Mortadella di Prato): con o senza pistacchi, al tartufo, con cinghiale ecc… ma l'unica che ha ottenuto il marchio IGP è la Mortadella Bologna, tanto che all'estero spesso il salume viene chiamato semplicemente "La Bologna".

  • Abbinamenti poliedrici

    Non è un caso che i classici tortellini bolognesi trovino nella Mortadella Bologna l'ingrediente ideale, ma c'è chi si sbizzarrisce e crea dei wafer con il salume abbinato alla crema di pistacchio e ancora chi la rende un condimento per la carne, il cous cous e il risotto!

    Parlando di vini, si può abbinare la Mortadella di Bologna IGP a un vino spumante metodo classico, tipo il Franciacorta, a una Bonarda, una Barbera vivace o un Lambrusco: tutti vini, insomma, che ne esaltino la delicatezza senza stonare troppo nel palato del degustatore.



Forse hai bisogno anche di...


Servizi e assistenza