Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

METRO ti propone fragranti crostate, con frolla croccante come appena fatta, all'amarena ed albicocca da proporre 12 porzioni da 75 g. La crostata ha il 40% di farcitura in marmellata e lieve rifinitura con zucchero in superficie. Puoi servirla direttamente nel pratico vassoio di carta dorata dopo averla lasciata scongelare 2 ore a temperatura ambiente.


  • L'origine della crostata

    La prima ricetta codificata della crostata risale al 1300 e si trova nel Viandier, un libro di cucina in versi scritto da Guillaume Tirel detto Taillevent. La crostata è una base di pasta frolla ricoperta con confettura ma anche con crema o frutta fresca e con l'aggiunta di una griglia fatta di sottili strisce di pasta frolla.

    Di una preparazione simile alla pasta frolla si parla già intorno al 1000 a Venezia, quando nelle cucine si inizia ad utilizzare lo zucchero importato dall'Oriente. Tutto quello che è venuto dopo si deve all’inventiva dei pasticceri.

  • I segreti degli ingredienti

    Gli ingredienti della base della crostata (pasta frolla) sono pochi e semplici: zucchero, farina, burro e uova. Per aumentarne la morbidezza dobbiamo abbondare nel burro, che regala alla pasta la sua tipica friabilità. La consistenza invece dipende principalmente dalle uova: se usiamo solo i tuorli sarà più friabile mentre per migliorare la croccantezza dovremmo aggiungere un albume.

    Il "segreto" infine è lavorare l'impasto poco e velocemente per non scaldarlo troppo, raffreddando le mani sotto l'acqua corrente fredda ed utilizzando le dita e non l'intero palmo.

  • Varietà ed abbinamento

    Il nome "crostata" deriva dal fatto che la base di questo dolce è una “crosta di pasta”, generalmente frolla, che viene ricoperta con marmellata, frutta fresca, crema pasticcera o altri ingredienti. Vige il principio della concordanza per cui sono i vini dolci che devono accompagnare la crostata, non un vino secco.

    Possiamo scegliere un vino corposo, anche frizzante e/o passito o un vino amabile. Da provare l'abbinamento con il Moscato Passito o l'Orvieto Classico Superiore per la crostata all'albicocca, ed una Malvasia rossa per la crostata all'amarena.



Forse hai bisogno anche di...