Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

La viticoltura nel Molise è attestata già nell’antichità preromana e romana, ma ha conosciuto prestigio successivamente: tra Settecento e Ottocento, infatti, il Molise era il produttore di vini più attivo nel Regno di Napoli. Oggi sono più di settemila gli ettari coltivati a vite nella regione più giovane dello Stivale, che inizia ad emergere nel panorama vinicolo.


Scopri di più

  • I vitigni

    Due sono le zone dove si concentra la coltivazione della vite, rispettivamente, le province di Campobasso, nella valle del fiume Biferno, e quella di Isernia, nei pressi del Volturno. La Tintilia è il vitigno autoctono molisano; molto diffusi sono anche Montepulciano, Sangiovese a bacca rossa, seguiti da Merlot, Cabernet Sauvignon e Aglianico; i vitigni a bacca bianca predominanti sono invece Trebbiano, Falanghina, Fiano, Bombino Bianco, Chardonnay, Pinot Bianco, Greco e Moscato Bianco. Vitigno tradizionale della regione sembrerebbe essere anche il moscato giallo, coltivato prevalentemente sulle coste.

  • I vini

    Quattro sono le DOC del Molise: Biferno, Molise, Pentro e Tintilia. Il Biferno nasce a Campobasso, prende il nome dal fiume regionale ed è prodotto nelle versioni bianco, rosso e rosato: il primo è frutto del Trebbiano, gli altri due del Montepulciano. Servi il bianco con il pesce, il fiordilatte e il caciocavallo; il rosso con  le carni, il pecorino stagionato, la polenta e la soppressata. Il Molise DOC, invece, viene  prodotto nella zona collinare sin dall’800; ottimo per i formaggi piccanti e i salumi: usalo come bevanda per i buffet degli aperitivi!

  • Pentro d'Isernia

    Sulle colline dell’omonima provincia viene prodotta la DOC Pentro d’Isernia o Pentro, che prende il nome dal popolo delle montagne -i Pentri- di origine sannitica. Il vino è adatto a tutto pasto e si produce bianco, rosso e rosato. Abbina il bianco a piatti leggeri e semplici, il rosso alla polenta, ai ragù e al pecorino; il rosato al coniglio, ai fagioli e alle uova.

     

     




  • Il Tintilia

    Il Tintilia è stato introdotto nel '600 dagli spagnoli e il nome “tinto” vuol dire rosso: infatti è contraddistinto da un colore cupo, quasi violaceo, che rispecchia i sentori olfattivi di mora e prugna. Vino polposo ma fresco, è perfetto con le costolette d’agnello farcite con formaggio e uova, cotte intere a forno a legna.

  • Terre degli Osci

    Due le IGT molisane, il Terre degli Osci, detto anche Osco, e il Rotae. L’Osco, prodotto nella provincia di Campobasso, è un vino bianco, rosso e rosato: proponi il bianco con antipasti e primi di pesce, il rosso con carne, salumi e formaggi, e il rosato per l’aperitivo. Un abbinamento speciale è quello con i pulepe arrecciate, ovvero polipetti sbattuti e inturgiditi con l'acqua di mare, che si mangiano crudi: servili come antipasto!

  • Rotae DOC

    Il Rotae DOC, prodotto ad Isernia invece, si produce in versione bianca, frizzante e passito, quest’ultimo perfetto per accompagnare le pause meditative della tua clientela; in versione rossa e rosata, anche frizzanti! Infine, dal moscato giallo deriva il Molise in versione  passito, che potrai servire con la pasticceria secca e spumante, una delizia se accostato con caciocavallo e soppressata.


Forse hai bisogno anche di...


Servizi e assistenza

Cross_procard_301x113

Pro card

I vantaggi per i possessori Pro Card sono molteplici: servizi personalizzati su misura per la tua attività e molto altro. Inoltre ti aspettano tanti premi: più acquisti più vinci.

Scopri la tessera
metro_da_te

METRO da te

Prenota la merce che desideri telefonicamente, o nella maniera che preferisci, quindi aspetta che METRO te la consegni direttamente nel tuo negozio. Esiste qualcosa di più comodo?

Scopri il servizio
Prodotti a marchio Metro 301x113

Prodotti a marchio

Prezzi competitivi per prodotti eccellenti e innovativi. METRO mette a vostra disposizione un’ampia scelta di marchi propri, accuratamente selezionati durante i nostri 40 anni di esperienza.

Scopri i nostri marchi