Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Tanti nomi, una consistenza irresistibile e una fama che la precede: la Prescinseua è il formaggio che ha sedotto tutta la Liguria.


Altri formaggi magri in assortimento


  • Doti antiche

    “Leggera” e “facilmente digeribile” era definita la Prescinseua nel Quattrocento, quando il medico Oderico ne consigliava l'uso frequente. Con queste premesse si presenta a noi questo formaggio cremoso, senza crosta e a pasta morbida, protagonista di numerosissime ricette.

    Chiamata anche Prescinsoa, Quagliata, o Cagliata genovese o ligure, sembra avere origini orientali, ma attualmente è prodotto tipico della provincia di Genova. Viene realizzato con il latte dell'Appennino, che viene arricchito dalle erbe aromatiche dei pascoli.

  • Cuore tenero

    La sua consistenza spalmabile lo rende una prima donna nei piatti liguri, proprio perché molto versatile. Polpettoni e torte rustiche oggi bramano la Prescinseua come farcitura, eppure in passato le nonne la davano ai bambini da mangiare come budino dolce.

    Proprio l'aspetto, molto simile allo Yogurt, rende questo formaggio bello anche solo da vedere. Inutile dire che a livello regionale è l'ingrediente speciale per la focaccia al formaggio, il pesto e i ravioli di zucca fritti. Quando si parla di bere, invece, bisogna affiancarlo ai vini amabili.

  • Star musicale

    La Prescinseua è talmente famosa in Liguria che il gruppo dialettale genovese I Buio Pesto gli ha dedicato persino una canzone, appunto Prescinsêua, per onorarlo come Prodotto Agroalimentare Tradizionale (P.A.T). Un vero e proprio inno alla sua bontà!

    Con queste parole, nella versione italiana del testo, si omaggia il formaggio: "È fatta con il latte, lasciato a inacidire, è un prodotto sano della nostra tradizione genovese. E’ un cibo genuino che proprio non ti fa ingrassare, ha le giuste calorie e quasi niente grassi."



Forse hai bisogno anche di...

Servizi e assistenza