Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Dal 1960, anno in cui si attestano le prime produzioni codificate, il formaggio Piave ne ha fatta di strada, uscendo dai confini della zona d’origine per conquistare prima l’Italia e poi anche l’America!


I nostri formaggi veneti


  • Amico del benessere

    Genuino e facilmente digeribile, regala tantissime energie a chi lo assaggia, grazie a tutti gli ingredienti naturali che contribuiscono a renderlo così gustoso: latte fresco, prodotto da razze bovine tipiche della provincia di Belluno, fermenti lattici, caglio e sale!

    Formaggio che viene realizzato nel rispetto della tradizione: il nome “Piave”, infatti, ispirandosi all’omonimo fiume, omaggia la sapienza casearia della terra madre da cui ha avuto origine.

  • Compagno della grattugia

    La dolcissima forma cilindrica è abbracciata da una crosta liscia che al suo interno conserva una pasta compatta, senza occhiature. Come molti formaggi da grattugia, più stagiona più diventa friabile, modificando anche il colore, che si fa più intenso ad ogni stadio.

    Nella variante Piave Mezzano, con solo un morso si sprigiona un sapore deciso, accompagnato dal romantico profumo di yogurt. Il Piave vecchio Selezione Oro, invece, al palato risulta dolce, fruttato, rivelando quel gusto tipico delle stagionature più avanzate.

  • Amante del dolce

    Mangiarlo a scaglie viene spontaneo proprio per la sua consistenza: ma non si ferma qui il potenziale del Piave, che sa anche esaltare accoppiamenti con il miele e con la marmellata. Per chi volesse osare, l'abbinamento è fantastico anche con le confetture di verdure!

    Ma cos'è un formaggio stagionato senza un buon vino? La Valpolicella diventa prima donna nell'affiancare il Piave, esaltandone le qualità con il Recioto e l'Amarone classico. Quando si parla di aperitivo, però, il must è il Franciacorta o il Prosecco di Conegliano Valdobbiadene.



Forse hai bisogno anche di...

Servizi e assistenza