Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Il tuo assortimento di superalcolici non può considerarsi completo se non proporrai i giusti Bourbon alla tua clientela: segui i consigli di METRO per fare la scelta giusta e soddisfare il palato del bevitore più raffinato. Cosa aspetti a sbaragliare la concorrenza con la tua offerta arricchita e assolutamente competitiva?


I nostri Bourbon

  • Bulleit Bourbon

    bulleit-180

    Il Bulleit Kentucky Straight Bourbon moderno è noto dal 1987: una ricetta antica e di successo che non potrà mancare nel tuo pub!

  • Jack Daniel's

    jack-daniels-180

    Prova a nominare il Jack Daniel's ad un appassionato di whiskey e guarda come gli ridono gli occhi: non farlo mancare nel tuo locale!

  • Jim Beam

    jim-beam-burbon-180

    Jim Beam è un bourbon whiskey che non può lasciare indifferenti nemmeno i palati più scettici: acquistalo nei nostri punti vendita!

  • Maker's Mark

    makers-mark-180

    Ricco di frumento, il Maker's Mark arriva dal Kentucky per sedurre le papille gustative dei bevitori più esigenti: trovalo da METRO!

  • Southern Comfort

    southern-comfort-180

    Southern Comfort è un delizioso liquore statunitense dalle note di arancia e cannella: inseriscilo subito nella tua offerta!

  • Wild Turkey

    wild-turkey-180

    Wild Turkey è il vero Kentucky Straight Bourbon Whiskey: rendilo subito il protagonista del tuo locale e fai felici tutti gli intenditori!

  • Woodford Reserve

    woodford-reserve-180

    Woodford Reserve è il bourbon americano che si distingue per la ricetta e il metodo di distillazione: scopri tutte le sue qualità.


  • Prodotto tipico

    Si racconta che fu un certo reverendo Elijah Craig, nel lontano 1789, a dare il nome "bourbon" al proprio whisky. Tale nome deriva direttamente da una contea dello Stato del Kentucky. Dal 1964 il Bourbon è riconosciuto come prodotto caratteristico degli Stati Uniti, tuttavia la sua produzione ha luogo in soli sei Stati, ovvero in Kentucky, California, Illinois, Pennsylvania, Indiana e Georgia. Tra tutti il Kentucky la fa da padrone nella produzione storica del bourbon. Attenzione però: possono vantare sull'etichetta la dicitura "Kentucky" solo i bourbon che invecchiano almeno un anno in questo Stato.

  • Procedura storica

    Secondo le Federal Standard of Identity for Bourbon la miscela deve essere costituita da mais per almeno il 51% e gli si può aggiungere solo acqua. Il whiskey deve essere distillato con non oltre l'80% di alcol in volume e deve invecchiare in botti di quercia, nuove e tostate internamente per facilitare la penetrazione del distillato nel legno. Il whiskey deve essere poi messo in botte con non più del 62,5% di alcol in volume. Se invecchia per almeno 2 anni si può denonimare Straight Bourbon. Inoltre, se invecchia per un periodo inferiore ai 4 anni deve portare in etichetta anche la durata dell'invecchiamento.

  • Fermentazione speciale

    La ricetta del Bourbon viene chiamata "mash" e il processo di fermentazione che la interessa si chiama "sour mash fermentation": in questa fase viene aggiunta acqua purissima demineralizzata e un'infusione acida ricca di lieviti attivi, proveniente da precedenti fermentazioni. Dal 2005 questo procedimento è utilizzato per la produzione di tutti gli Straight Bourbon whiskey. Infine si passa alla distillazione, solitamente a ciclo continuo con alambicco a colonna, dando vita ad un distillato incolore che con la permanenza in botti acquisterà un colore naturale più o meno intenso a seconda degli anni di invecchiamento.



Servizi e assistenza