Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Il segreto del Prosciutto di San Daniele DOP (DOP riconosciuta dall’Unione Europea dal 1996) è nella cura artigianale della lavorazione, tramandata da secoli a San Daniele del Friuli, insieme al particolare microclima della zona, che offre un ambiente estremamente favorevole per la stagionatura del prosciutto: nel Sandanielese le brezze salmastre di provenienza marina si incontrano con le correnti fresche della catena carnica, garantendo condizioni ottimali di ventilazione insieme al drenaggio dell’umidità offerto dal suolo ghiaioso di origine morenica.


  • Senza conservanti

    Grazie a queste condizioni climatiche ottimali, il San Daniele è un prodotto naturale che si conserva perfettamente senza dover aggiungere alcun conservante o additivo alla carne suina di maiali italiani ed al sale marino a grana media, unici ingredienti utilizzati nella lavorazione del prosciutto.

    Inconfondibile per la sua forma a chitarra della coscia, che comprende il “piedino”, il Prosciutto di San Daniele esibisce il marchio del Consorzio che ne disciplina la produzione in tutti i passaggi della filiera, dall’alimentazione dei suini in allevamento fino alla marchiatura. Le antiche tecniche tradizionali vengono rispettate nelle diverse fasi della lavorazione.

    Al termine della stagionatura il Consorzio provvede ad eseguire i controlli finali e certificare il Prosciutto di San Daniele DOP con il marchio a fuoco. Il prodotto finito è altamente digeribile ed è una fonte ricca di proteine e vitamine B1, B2, B6, PP e sali minerali come fosforo, zinco e potassio. Il suo sapore dolce e delicato lo rende ideale per l’abbinamento con la frutta (melone e fichi in primis), ma anche la degustazione di questo prosciutto crudo con il pane o un grissino risulta un’esperienza impareggiabile. I vini bianchi, anche frizzanti, possibilmente friulani, sono i più indicati per accompagnare il Prosciutto di San Daniele.

  • Le fasi della lavorazione

    Rifilatura: le cosce di maiale arrivano fresche (è vietato congelarle) a San Daniele e vengono selezionate prima di essere rifilate, eliminando grasso e muscoli per dare la giusta forma al prosciutto.

    Salatura: la conservazione del prosciutto in ambiente refrigerato è garantita dalla regola: “1 giorno di salatura per ogni kg. di peso della coscia”.

    Pressatura: nella lavorazione del San Daniele viene eseguita una pressatura al fine di far penetrare il sale in profondità e preparare l’asciugatura nella fase successiva. Grazie alla pressatura viene preservata la morbidezza del prosciutto ed il grasso viene distribuito ai lati del prodotto.

    Pre-stagionatura: è un periodo di riposo a temperatura tra i 4 e i 6 gradi centigradi, della durata di tre mesi, in cui il sale si distribuisce uniformemente all’interno della coscia.

    Lavaggio: i prosciutti vengono lavati con acqua tiepida per stimolare la stagionatura.

    Sugnatura: i prosciutti vengono “stuccati” con la sugna (un composto naturale formato da grasso di maiale e farina di riso o frumento), per ammorbidire la carne ed impedire che si secchi.

    Stagionatura: la fase di stagionatura durerà almeno fino al tredicesimo mese dalla selezione e rifilatura delle cosce, e vede la presenza di controlli periodici tradizionali per valutare la consistenza della carne (la battitura) e l’avanzamento della stagionatura annusandone il profumo dopo averlo punzecchiato con un osso di cavallo ( la puntatura).

  • I produttori locali

    Il Gruppo Principe è un gruppo triestino che racchiude due aziende, la Principe di San Daniele e la King’s. Dal 1945 si distingue per passione e professionalità che oggi sono testimoniate dalla qualità dei salumi prodotti nei suoi 6 stabilimenti italiani, di cui due a San Daniele del Friuli. L’esportazione in paesi come Giappone e Stati Uniti conta per il 40% del fatturato del gruppo: da METRO puoi rifornire il tuo locale con il Prosciutto di San Daniele DOP intero con e senza osso, ma anche con i formati di prosciutto crudo affettato pre-confezionato in cestello.

    Dall’unione delle famiglie Testa e Molinaro, viene creato nel 1941 il marchio più antico del Sandanielese, poi ereditato dai Fantinel che in due stabilimenti industriali moderni e tecnologici proseguono nel solco della tradizione delle due famiglie di norcini e prosciuttai. Da METRO potrai trovare l’assortimento di Prosciutto di San Daniele DOP a trancio o intero con e senza osso, da abbinare alle bollicine di un Prosecco, oppure ad un Franciacorta, senza dimenticare la Ribolla gialla o il perfetto connubio con il Friulano.



Forse hai bisogno anche di...


Servizi e assistenza