Diventa cliente METRO

Richiedi la tessera

Il pasticciotto METRO è un dessert della tradizione salentina preparato con frolla croccante ripiena di crema pasticcera (35%). In formato monoporzione, ogni pasticciotto è disposto su pratico pirottino. Li trovi confezionati in vassoio contente 13 pasticciotti da scongelare in forno o a temperatura ambiente.


  • L'origine a Galatina

    Non ci sono documenti certi, ma l'origine più diffusa è che il pasticciotto fu inventato per caso a Galatina nel 1745 dal pasticcere Nicola Ascalone che avendo a disposizione pochi avanzi di pasta e di crema pasticcera, fece una piccolissima torta in un pentolino di rame. Il risultato fu ciò che lui stesso chiamò pasticcio che regalò a Don Silvestro, il parroco del paese, che passava di lì in visita. Don Silvestro apprezzò moltissimo quel dolcetto, ne chiese altri per la sua famiglia e di li iniziò il successo del pasticciotto.

  • Le varianti nel ripieno

    Il pasticciotto è di forma ovale e preparato con pasta frolla farcita di crema pasticcera. Nella ricetta originale la frolla deve essere fatta con lo strutto, senza usare burro o margarina. Il successo del pasticciotto ha portato a tante varianti: il pasticciotto con crema e amarene (detto pasticciotto napoletano), con cioccolato, con ricotta, con pasta di mandorle, con ricotta e cioccolato, crema e marmellata, con marmellata, ricotta e nutella, ricotta e pere, crema al limone o crema chantilly.

  • Come gustarlo al meglio

    Il pasticciotto è un dolce tipico del Salento e lo troviamo nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali. La colazione tipica in questo territorio è caffè o cappuccino e pasticciotto, ma il suo sapore vellutato e avvolgente lo rende ghiottissimo, ottimo anche come spuntino o fine pasto. Il modo migliore per servirlo è caldo in modo che i tuoi clienti possano apprezzarne il profumo della crema e la consistenza della pasta frolla appena sfornata. L'abbinamento perfetto è con un Moscato del Salento.



Forse hai bisogno anche di...